fbpx

Gli NFT sono certificati di autenticità che vengono utilizzati per garantire la proprietà e l’unicità di oggetti virtuali

NFT è l’acronimo per non-fungible token: ossia informazioni digitali non fungibili, non replicabili. La non fungibilità allude al fatto che, per quanto, essendo informazioni digitali, possano facilmente circolare, esisterà sempre e solo un proprietario del bene originale. Queste informazioni digitali sono basate e trasferite mediante la blockchain, quest’ultima non essendo modificabile, impedisce la manomissione delle informazioni digitali e consente di comprovare l’autenticità di un NFT per quanto riguarda la proprietà.

Per garantire l’unicità e l’autenticità dei beni digitali, come detto prima, gli NFT si basano sulla blockchain, una sorta di “archivio digitale” di dati che, essendo condiviso tra tutti i suoi utenti, rimane immodificabile e inviolabile consentendo quindi di garantire l’autenticità di un oggetto

La blockchain è nota soprattutto per registrare le transazioni di criptovalute, ma, a differenza di queste ultime, che possono essere scambiate con altre criptovalute, un’opera d’arte è unica e quindi questa tecnologia permette di creare una vera e propria “edizione limitata” di un file che altrimenti potrebbe essere facilmente riprodotto.

Generalmente, la maggior parte delle transazioni avvengono mediante la criptovaluta Ethereum, valuta alla quale, gli NFT, si appoggiano per quanto riguarda l’utilizzo la blockchain, sfruttando quindi i suoi utenti per la decentralizzazione dell’archivio digitale.

Avendo quindi, come tecnologia sottostante, quella su cui si basano le criptovalute, l’introduzione di un mercato di scambio di beni non fungibili è stato un naturale processo evolutivo.

Il prezzo degli NFT varia in base alle leggi di domanda e offerta, difatti la metodologia più comune all’interno di queste piattaforme è una vera e propria asta, spesso affiancata da una possibilità di un acquisto immediato ad un prezzo più elevato.

Per la compravendita di NFT, negli ultimi anni sono nate diverse piattaforme specializzate in questo, come Nifty GatewayOpenSeaZoraSuperRareKnownOrigin e altri ancora.

Per effettuare operazioni di compravendita in queste piattaforme è necessario collegare il proprio wallet digitale con cui poter aver accesso ai propri fondi

La fruizione dell’oggetto acquistato spesso è consentita dalla piattaforma stessa, sempre in maniera virtuale.

Come valuti questo contenuto?

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pocket

Indice Contenuti

Articoli correlati

Chi ha letto questo articolo ha letto anche

Azioni o obbligazioni: qual è il tassello mancante in questo 2022?

Da sempre le azioni sono sinonimo di rischio e opportunità di rendimenti interessanti, mentre le obbligazioni rappresentano più sicurezza e protezione del capitale. In mezzo si posiziona il classico investimento bilanciato con azioni e bond per sfruttare la loro decorrelazione, con i bond che di solito attutiscono gli eventuali ribassi dei mercati azionari.

Bitcoin, il nuovo oro?

Il Bitcoin, da qualcuno definito l’oro del XXI secolo, sta facendo molto parlare sé. Alcuni sostengono che nel mondo post-pandemico il Bitcoin potrà perfino prendere

Entriamo in contatto

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.